top of page

Il matrimonio da sogno

QUANDO L'UNIONE FA LA FORZA

Oggi, 16 Luglio 2022, mi trovo ad avere un incontro con degli sposi. Lei è una bellissima ragazza, alta, bionda occhi celesti, di nome Caterina e lui non da meno: bruno, alto, con occhi verdi di nome Marco. Li ho ricevuti perché volevano conoscere la location della tenuta “Bosco de Medici” situata in Pompei, pochi metri dal Santuario della Beata Vergine del Rosario e dal sito Archeologico degli Scavi di Pompei, per festeggiare il loro matrimonio. Da subito mi hanno fatto presente che, pur scegliendo per il loro evento una data estiva, sono preoccupati per le condizioni metereologiche, vista la instabilità delle stagioni. Ho fatto visitare loro tutte le aree delle location che il casale “Bosco de Medici” offre ed ho raccontato loro che ci siamo occupati anche di altri matrimoni che hanno avuto e affrontato il problema pioggia come quello di Luca e Lucia. Infatti questi sposi avevano scelto di festeggiare il loro evento nell’area denominata “Piazza” un ambiente completamente all’aperto e di sempre verde. Fino a due giorni prima del loro matrimonio le condizioni metereologiche erano delle migliori. Ma la sera prima del grande evento, gli sposi, controllando il meteo, hanno scoperto che alla data del loro matrimonio avrebbe piovuto. Da specificare che già tutto il personale stava iniziando a predisporre le postazioni dei tavoli e di tutti gli allestimenti anticipandoci di qualche giorno nella sala all’aperto da loro scelta.

Quindi la sera prima, si sono recati in tenuta tanto preoccupati per questo “grande problema” ed io li ho rassicurati dicendo che il loro matrimonio sarebbe stato comunque una favola. Di conseguenza tutto il personale ha dovuto smontare i tavoli e gli allestimenti preparati il giorno prima e la mattina del grande evento, dopo aver parlato la sera prima con gli sposi, e dopo aver constatato effettivamente le condizioni avverse del tempo, io, con tutto lo staff della tenuta, ci siamo subito attivati per affrontare il problema pioggia. Non oso immaginare quello che sarebbe potuto succedere se non avessimo attivato il piano “B”, infatti il prato sarebbe stato bagnato e avrebbe potuto macchiare i vestiti degli invitati; il terreno bagnato avrebbe potuto rendere i tavoli instabili e causare problemi. Come già detto, sono stati spostati tutti i tavoli e gli allestimenti dalla sala “Piazza” ed è stata preparata la sala “Giardino D’Inverno”: un’area chiusa ma allo stesso tempo circondata dal verde, dove gli invitati sono stati accolti direttamente e tutta la cerimonia si è svolta all’interno di questa splendida sala. In serata, poiché le condizioni meteo lo permettevano abbiamo allestito l’area “Cascata” e tutto lo staff si è attivato a spostare vari tavoli, aggiungendo divani per la seduta degli ospiti, proprio per non eliminare l’esperienza che gli sposi desideravano per il loro matrimonio da sogno, e così mentre gli sposi assieme agli inviati si godevano la cena, abbiamo fatto in modo che l’angolo torta e l’angolo bomboniere si sarebbe tenuto fuori in questa altra area. Gli sposi sono rimasti contenti perché non si aspettavano del nostro tempistico operato per rendere magico il giorno più importante della loro vita. Comunque, dopo aver raccontato il vissuto del matrimonio di Luca e Lucia, sono tornata a parlare con gli attuali sposi in questione. Ho raccontato loro di questo evento per rassicurarli e ho fatto presente che qualsia altra preoccupazione li affliggesse, tutto il personale della tenuta sarà a loro completa disposizione perché ci teniamo in prima persona a rendere il loro matrimonio come una favola. Ho lascito loro i miei contatti personali e ho detto che mi possono contattare in qualsiasi momento della giornata e per qualsiasi preoccupazione anche la più banale.

Comments


bottom of page